+39 051 99 236 11

Exe.it partner di SocialCities nel Technology Team di Imola

Mag

23

maggio 23 , 2017 |

Exe.it partner di SocialCities nel Technology Team di Imola

Oggi parliamo di Executive Service Srl, che opera nel settore dell’Information Technology e rivolgiamo a Leandro Rubbini, commerciale dell’azienda, alcune domande.

Quali servizi si possono richiedere a Executive Service Srl?

“L’azienda nasce nel 1988 e, dopo essere partiti da servizi principalmente di hosting, ci siamo specializzati in full-outsourcing (cloud). Il vantaggio del full-outsourcing, o esternalizzazione, è che l’utente non è più dipendente dal dispositivo (PC, Tablet, Notebook, ecc.) e l’azienda non deve più sostenere problemi di gestione tecnica e manutentiva di un CED interno. Con l’esternalizzazione si tratta infatti di trasferire la gestione hardware e software all’interno di un data center. Altro servizio molto richiesto, oltre a quelli di virtualizzazione, hosting e informatica tradizionale, è Iaas (Infrastructure as a service): permette di evitare la spesa iniziale per la configurazione e la gestione di un data center locale e rappresenta un’opzione economica per le Startup e le aziende che testano nuove idee; aggiungiamo a questo le VPS – Virtual Private Server, a tutti gli effetti un server, che però vanta due peculiarità: quella di essere privato, per cui riservato al solo utente che lo attiva, e quella di essere virtuale.

Qualche novità in vista?

“Sì, abbiamo sviluppato qualche nuovo servizio, già disponibile. Tra questi, i principali sono:

  • ITaaS Light, la soluzione ideale per start-up, PMI, Professionisti: consente infatti di utilizzare un modello “a consumo”, eliminando così la necessità di investire in hardware e software (disponibile anche la versione Advanced)
  • DPaaS, Data Protection as a service: in due parole, servizio di Backup Offsite, con evoluzione al disaster recovery

A breve usciranno altri servizi, tra i quali NOC: Il Network Operations Center è lo spazio fisico da cui viene gestita, monitorata e controllata una rete di telecomunicazioni generalmente (ma non d’obbligo) di grandi dimensioni”

Qual è il panorama tecnologico italiano e l’importanza di diffondere la cultura della tecnologia e dell’informatica?

“E’ una domanda molto difficile, ma in generale posso confermare la sensazione che l’Italia e, parlando in particolare del nostro territorio, l’Emilia-Romagna, siano abbastanza arretrati rispetto ad altri Paesi. Quello che manca non è solo una diffusa cultura informatica, ma anche il tempo per informarsi e per portare dei cambiamenti in azienda. C’è molta resistenza al cambiamento. Spesso si ha anche paura delle spese derivanti dall’installazionie di nuovi sistemi. L’errore è che questi soldi, appunto, vengono considerati spese e non investimenti, senza tenere conto che sistemi più efficienti si ripagano da soli nel corso del tempo.”

In questo panorama, qual è il ruolo del CNA Tecnology Team di Imola?

“Un’insieme di aziende con una grande esperienza alle spalle, guidate da un ente super partes, sicuramente può essere di supporto a tutte quelle aziende interessate a sfruttare meglio le tecnologie disponibili. Il nostro compito è quello di aiutare, informare e far capire le opportunità che si nascondono dietro a strumenti non sempre facili da capire per i non addetti ai lavori. E’ importante dare alle persone gli strumenti per capire il valore di certi servizi, in modo che possano valutare consapevolmente i preventivi e fare delle scelte adeguate alle loro esigenze. Il vantaggio, poi, per le aziende del territorio imolese di potersi affidare ad una realtà autoctona è la possibilità di conoscersi di persona e di avere un rapporto anche umano e di supporto concreto”

Leandro, raccontaci del vostro sogno diventato realtà: il green data center

Executive Service“Executive Service, da sempre attenta all’ambiente, non poteva non operare in direzione green. Partendo dal fatto che i data center sono una tra le principali fonti di inquinamento (emissioni di CO2), abbiamo realizzato il grande sogno di costruire un’azienda che creasse un reale vantaggio pubblico, sia dal punto di vista dell’impatto materiale positivo sulla comunità che dell’ambiente. Gli asset strategici del progetto sono quindi stati: l’attenzione alla società, la sostenibilità e il business. Il risultato è stato una nuova sede, completamente autosufficiente dal punto di vista energetico e ad emissioni zero.”

 

Quali sono i vantaggi del green data center per i clienti che si affidano ad Executive Service?

“I vantaggi che questa sede offre non finiscono con la tutela dell’ambiente: gli spazi e materiali sono pensati in modo da garantire anche un funzionamento ottimale delle apparecchiature e una loro migliore conservazione nel tempo: i dischi SSD utilizzati non si surriscaldano, è impiegata la tecnica del free-cooling, gli hardware sono posizionati secondo logiche di bassa densità. La bassa densità permette di avere più spazio tra i server, che quindi non si surriscaldano e non rischiano malfunzionamenti. Altro grande vantaggio, per i clienti ospitati nel Data Center Exe, è la possibilità di ricevere un certificato (GREEN CLOUD CERTIFIED®), rilasciato da Ente di Certificazione accreditato (a questo indirizzo ulteriori informazioni sulla certificazione: http://www.green-cloud.it)

Se hai un’azienda e vuoi maggiori informazioni sui servizi offerti dal nostro partner, ti invitiamo a visitare il sito exe.it nella sezione servizi.

 

fonte: Sara Pedron – 23 maggio 2017 – da http://socialcities.it/