+39 051 99 236 11

Executive Service: il primo data center a emissioni zero

Set

1

settembre 1 , 2016 |

Executive Service: il primo data center a emissioni zero

Se vi dicessimo che tre e-mail generano la stessa CO2 prodotta percorrendo un chilometro in automobile, che un server web produce ogni anno da una a cinque tonnellate di CO2 e che internet inquina quanto l’intera aviazione civile mondiale che reazione avreste? Probabilmente molti di voi rimarrebbero increduli  – e anche noi siamo rimasti piuttosto stupiti quando abbiamo scoperto questi dati – eppure è tutto vero: l’utilizzo dei dati elettronici – che in questi decenni è aumentato in maniera esponenziale – non può non avere un impatto sull’ambiente. I server, l’energia necessaria ad alimentarli, tutto questo ha ovviamente un costo in termini di impatto ambientale.

E anche se spesso non ci pensiamo, dovremmo cominciare a tenerlo presente. Chi invece ci ha pensato per tempo è stato Gianluigi Capra, giovane appassionato di informatica che nel 1988 ha deciso di fondare Executive Service, una società specializzata nell’offrire alle aziende servizi tecnologici personalizzati e studiati ad hoc per ottimizzare costi e performance di software, hardware e reti aziendali.

Dopo diversi anni di intensa attività, Gianluigi e tutto lo staff di Executive Service hanno deciso di dare vita a progetto ambizioso: una web farm ribattezzata “Hosting sostenibile”, fondata sull’offerta di servizi di hosting ospitati in una struttura alimentata da energia solare in autoconsumo, prodotta da un impianto fotovoltaico di proprietà. Questa energia pulita viene immessa direttamente nel circuito che alimenta server, dispositivi di sicurezza e impianti di climatizzazione, garantendo durante il giorno la totale copertura del fabbisogno energetico.

Ma la web farm è stata solo il primo passo: in continuità con questa linea di lavoro, nel 2014 Executive Service decide di estendere il concetto di sostenibilità a tutta l’attività aziendale, e così, nel venticinquesimo anniversario dalla sua fondazione, decide di cimentarsi in un’opera maestosa costruendo una nuova sede a Castel San Pietro Terme (BO), al cui interno sorge il primo Green Data Center del Mediterraneo a emissioni zero.

Si chiama OOGATE (www.00gate.com), ed è una struttura a emissioni zero e ridotto impatto ambientale, costruita totalmente in legno, che rispetta i parametri di bioedilizia più avanzati. Abbiamo incontrato Leandro Rubbini, Responsabile Commerciale di Executive Service, per farci raccontare come: «Oltre al Green Data Center, come azienda vogliamo legare tutto il nostro lavoro ai principi fondamentali dello sviluppo sostenibile, sia in termini ambientali che etici. In sostanza, quello che abbiamo definito il principio delle 8 R: Riutilizzare, Riciclare, Ridurre, Ristrutturare, Rilocalizzare, Rivalutare, Ricontestualizzare, Ridistribuire. Chiunque abbia già attivo un servizio di Web hosting, Virtual Private Server, Server dedicato, può renderlo ci emissioni zero — senza alcun costo aggiuntivo — semplicemente trasferendolo all’interno del nostro Green Data Center, e ottenere in questo modo una certificazione reale rilasciata da una struttura esterna qualificata in questo ambito».

Una visione che non poteva che sposarsi perfettamente con quella del Circuito Liberex, il Circuito di Credito Commerciale dell’Emilia Romagna a cui Executive Service aderisce dallo scorso anno, e naturalmente di Vivere Sostenibile.

di Paolo Piras, Vivere Sostenibile, settembre 2016

 

ico_pdf_downloadScarica: Executive Service: il primo data center a emissioni zero